I vini della azienda agricola Tamaduoli di Gambellara alla rassegna ‘A tu per tu con il cielo’

I vini dell’azienda agricola Bastianello di Gambellara hanno deliziato i palati dei giornalisti e dei comunicatori intervenuti alla rassegna ‘A tu per tu con il cielo’ presso l’Osteria alle Betulle sul Monfenera. L’accogliente casolare adibito a foresteria e agriturismo del podere Tamaduoli di proprietà della famiglia Bastianello, è situato ai piedi dei monti Lessini, a Gambellara, vicino a Vicenza e … Continua a leggere

Malo

Malo offre piacevoli e interessanti realtà sia per i maladensi sia per i visitatori.  La zona fu abitata da antiche popolazioni e dai Venetkens che vi si insediarono dall’ottavo secolo a.C. sulle alture. Intorno a Monte Oresco, Monte Sisilla e Monte Palazzo e nelle colline prossime, si sono rinvenute tracce delle culture neolitica e dell’età del ferro. Si suppone che … Continua a leggere

La Val Leogra

La Val Leogra è una valle dell’alto vicentino che nasce nel massiccio del Pasubio che la delimita a Nord, scendendo poi in direzione Sud solcata dal torrente omonimo, anche se le sorgenti del Leogra possono essere individuate nella Val Canale. Attraversa i centri di Valli del Pasubio (paese della sopressa DOP) e Torrebelvicino prima di aprirsi nella pianura vicentina presso … Continua a leggere

Una pizza ben fatta (in casa)

Ci è venuta la curiosità della pizza, dopo essere stati alla Domus Design ed avere visto i loro forni, quelli della SMEG .Il segreto di una buona pizza sta in una pasta ben lievitata, curata e ben cotta: qualsiasi cosa ci poniamo sopra sia in piccola quantità, e di buona qualità. Queste regole, da sole, sono sufficienti per fare bella … Continua a leggere

Costantino Barban, il presidente agricoltore

Incontriamo Costantino Barban, presidente dell’Associazione risicoltori di Grumolo della Abbadesse, in un raro momento di relax: doveva fare il nonno. Davanti a un’ombra, ci ha raccontato un po’ di Grumolo: essenzialmente è un’oasi risicola con una produzione relativamente piccola, ma di qualità. La qualità deriva dall’acqua del fiume Tesina, che contiene molto ferro, e dona al riso una qualità superiore: … Continua a leggere

La Macelleria Trevellin

Incontriamo Alessandro, un giovanotto un po’ stufo della situazione. Lui, e i genitori, ci mettono molto impegno, ma i risultati si fanno vedere poco. A Grisignano di Zocco, hanno una bella macelleria, che stupisce per la vastità e la preparazione del banco. Vendono carni da allevamenti in zone, che garantiscono una certa qualità, specialmente della Bassa Padovana. I maiali, sono … Continua a leggere

A Sarmego, un panifico a legna

Troviamo a Sarmego, comune di Grumolo delle Abbadesse, nei dintorni di Grisignano, Roberto Sofia, titolare di un panificio a legna che ha del sorprendente. Il forno a legna ha il fuoco diretto, nel senso che la legna brucia sopra le pietre, e non soltanto che viene scaldato da sotto: lui ci tiene molto a sottolineare questa particolarità, tanto da avere … Continua a leggere

Alla Domus Design, per vedere i forni da pizza

Siamo stati alla Domus Design di Montegalda per vedere da vicino i forni da pizza della SMEG: ne abbiamo visti due. Sono una novità perché, pur producendo una gamma di forni, hanno un esclusivo sistema appositamente progettato per cuocere pizze e focacce. Per gli amanti di questo prodotto, si possono fare in casa pizze come in pizzeria, buone e fragranti. … Continua a leggere

La storia del Zocco e della Fiera

La prima data emersa dalle vecchie mura segna l’anno 1033, poi, successivamente, compare nelle antiche carte topografiche custodite nell’archivio della biblioteca Bertoliana di Vicenza come antica locanda con data 1252. Dopo l’apparizione della Madonna sopra un “zocco de legno”, nel 1267 parte l’annuale ricordo di fede che da inizio all’antica fiera del zocco. Infatti la manifestazione, che ora è tra … Continua a leggere

Al Zocco, il ristorante dove nacque il Festivalbar

Varie personalità della politica della cultura e dello spettacolo hanno fatto tappa per gustare la poenta e baccalà e i bigoi. Tra i molti citiamo Vittorio Salvetti, vero appassionato del locale dove intuì il Festivalbar proprio dal juke-box del zocco (negli anni 60 arrivavano qui decine di pullman di giovani per sentire le canzoni), Dario Fo, Charles Aznavour, Mariano Rumor, … Continua a leggere